MSC Meraviglia, il nord europa di forza di MSC Crociere

MSC Meraviglia, il nord europa di forza di MSC Crociere

Durante questi ultimi anni MSC Crociere ci ha abituato a mostrare un piano di crescita costante che fino a poco tempo fa agli analisti pareva comunque destinato ad occupare posizioni importanti ma ancora marginali rispetto ai competitors principali del settore, ovvero Carnival e Royal Caribbean. Si sbagliavano, la compagnia ginevrina infatti non solo ha il più massiccio programma di sviluppo del settore ma riesce a produrre prototipi e serie ripetute di poche unità creando una flotta varia e sempre nuova. insieme a questo vi è una aggressiva politica commerciale, dove le navi più nuove e moderne vanno a confrontarsi in mercati consolidati stravolgendo gli equilibri, SeaSide negli USA tutto l’anno, SeaView nelle calde del Sud America, ma la cosa che davvero stupisce è che l’ammiraglia della flotta sia stata posizionata dal redditizio mediterraneo occidentale al nord europa, MSC Magnifica, la nave più grande di sempre a fare servizio regolare in quelle acque. 167.600 tonnellate di stazza in “soli” 316m di lunghezza una scelta azzeccata che permette alla nave di ormeggiare in porti dove unità di pari o inferiore stazza non possono farlo.

La abbiamo visitata e cercato di capire le sue peculiarità.

La nave è moderna, e lo si capisce dai diversi outlet food and beverage, è spaziosa avendo la promenade a 2 livelli e corridoi larghi la percezione di spazio è davvero impressionate, i ponti esterni hanno linearità a differenza delle precedenti unità e tutto questo è un grosso passo avanti verso quel mercato globale che fa dell’economia di scala la chiave per risultati economici importanti. Lo Studio De Jorio è riuscito a proporre su questo prototipo un idea nuova di nave senza stravolgere però i dogmi tramandati in tutte le navi progettate dallo studio. Purtroppo questo crea ripetizioni di soluzioni già viste in altre unità non solo di MSC ma anche su alcuni traghetti e crea un idea di grande centro commerciale piuttosto che di nave da crociera. Riconoscendo la bontà del progetto e la sostenibilità economica della nave, resta come considerazione personale il fatto che l’unico vero “grand bar” della nave è a estrema poppa ed in gestione del “cirque do soleil” e quindi di base accessibile solo a pagamento, e che il teatro è piccolo rispetto al numero di passeggeri che devono dividersi in 3 turni per assistere agli spettacoli. Cioccolateria e Gelateria non hanno pari nel settore, sono semplicemente incredibili cosi come i vari ristoranti. una bella nave davvero, spartiacque del nuovo modo di vedere il mercato.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>